de-DEen-USit-ITru-RU

Aspetti di sicurezza medica

Sicurezza delle tecniche di Pilsen (CZ)

Nel centri FIVET Prof. Zech vengono utilizzati procedimenti che sono consolidati da oltre 30 anni e viene impiegato personale del gruppo costituito sia da medici che da biologi che hanno eseguito un completo training presso i centri del gruppo stesso e che applicano le più moderne tecniche di laboratorio.

Ci impegniamo in ogni modo di impiegare tutte le metodiche e le precauzioni, di ottenere massimi indici di gravidanza nel rispetto della massima sicurezza di tutti gli individui coinvoliti. Per ottenere questo, impieghiamo metodiche consolidate, efficienti e controllate.

Chiaramente, tutti i nostri centri hanno ottenuto la certificazione DIN EN ISO 9001:2008.

Nei nostri centri FIVET Prof. Zech non eseguiamo il cosiddetto “egg-sharing” cioè la divisione degli ovociti ottenuti da una donatrice su varie riceventi, ma eseguiamo solamente la tecnica “one-to-one” cioè l’assegnazione di tutti gli ovociti prodotti da una donatrice ad una ricevente. Questo garantisce le massime chance di risultato.

Eseguiamo inoltre di routine le colture blastocitarie e, se necessario, la tecnica di selezione spermatica IMSI.

Gli eventuali embrioni sovrannumerari possono essere congelati con la moderna tecnica della vitrificazione.

Aspetti di sicurezza medica
Ci sono sostanzialmente due possibilità per eseguire le ovodonazioni:

1° Possibilità

Il processo della stimolazione, il prelievo degli ovociti della donatrice e la fecondazione con lo sperma del partner della ricevente mediante IVF / ICSI / IMSI viene effettuato al momento giusto per la donna ricevente. Nello stesso contesto, si farà in modo che la selezione della donatrice sia ottimale.

Le donatrici vengono informate che nel caso in cui dovessero avere rapporti sessuali senza protezione e senza cautela, permane il rischio di transmettere le malattie infettive alla ricevente.

Le donatrici che sono consosciute personalmente da noi vengono selezionate seguendo rigidi criteri. In linea di principio, noi cerchiamo di trovare donatrici che non fumano.
Su richiesta della ricevente la donatrice deve ripetere i test dell’HIV sei mesi dopo il trasferimento embrionario.

2° Possibilità

Per evitare tutti i problemi per quanto riguarda la trasmissione di virus dell'HIV ad una ricevente, si offre la possibilità di fecondazione in vitro con la consecutiva crioconservazione degli embrioni.

Privilegiamo questo metodo perché la crioconservazione degli embrioni con le tecniche più avanzate messe a punto dal nostro gruppo non ha nessuna influenza negativa sull’embrione né sui tassi di gravidanza!

Inoltre, così sarà possibile prevenire situazioni sgradevoli che potrebbero sorgere dalla preparazione della mucosa uterina della ricevente e dalla stimolazione ovarica della donatrice allo stesso tempo:

• In alcuni casi l'organismo della donatrice sottomessa ad una terapia ormonale produce ormoni
  contrari alla maturazione follicolare. In tali casi la terapia va interrotta già all'inizio.

• L'eccessiva risposta delle ovaie nella donatrice (> 15 follicoli) : In questo caso, il ciclo viene abortito
  per motivi di sicurezza.

• Può anche succedere, sebbene raramente, che durante l'aspirazione follicolare non si trovino ovociti.

• Non si può neanche influire nella fecondazione stessa. Così può anche succedere che dall'unione
  spermatozoo-ovocita non si ottenga nessuna fecondazione.

 

 

Pilsen


Centri Fivet Prof. Zech
Austria
FIVET Bregenz
Tel.: +43 5574 44836
zech@ivf.at
Austria
IVF Salisburgo
Tel.: +43 662 9010 5000
office@salzburg.ivf.at
Svizzera
IVF Niederuzwil
Tel.: +41 71 950 1580
zech@fivet-ivf.ch
Liechtenstein
IVF Vaduz
Tel.: +423 237 6655
zech@ivf.li
Repubblica Ceca
IVF Pilsen
Tel.: +42 0377 279 350
zech@ivf-institut.cz
Italia
IVF Merano/Eubios
Tel.: +39 0473 270470
zech@fivet-ivf.it
Nigeria
The Bridge Clinics
Lagos State, Nigeria
Tel.: +234 1 461 9006